Correre in Discesa

Pubblicato: 26/04/2017 14:47:22
Categorie: Consigli Running

Corsa in Discesa - Consigli Running
Correre in discesa è un tipo di allenamento che, per chi pratica questo sport solo per mantenersi in forma, non è per nulla piacevole in quanto con l'aumentare della velocità e con la maggiore stimolazione delle articolazioni delle ginocchia, dei talloni e delle caviglie si rischiano gravi infortuni.
I corridori professionisti non la pensano allo stesso modo perchè una discesa, intrapresa durante una gara, consente di recuperare la metà del tempo consumato con la salita, inoltre aiuta a sviluppare la forza eccentrica, ad acquisire una rapidità d'azione e a migliorare la coordinazione, fattori importanti che permettono ai corridori di sentirsi a loro agio su qualunque tipo di percorso.

Se avete deciso di affrontare le discese con più responsabilità vi consigliamo di effettuare un periodo di allenamento su un percorso misto con una pendenza poco accentuata, in questo modo rafforzerete gli arti inferiori (soprattutto i polpacci e i quadricipiti), i muscoli addominali, i lombari, gli obliqui e stabilizzerete la colonna vertebrale. Finito il periodo di rafforzamento dovrete imparare come correre in discesa (evitando gli errori del principiante) riducendo i rischi di infortunio.

Il primo consiglio ė quello di non portare la spalla indietro per evitare di sovraccaricare le spalle; il corpo deve essere leggermente inclinato in avanti in modo tale che risulti perpendicolare al piano d'appoggio; evitate di colpire il suolo con la parte posteriore del tallone per non sovraccaricare i muscoli tibiali, deve essere sempre la parte laterale del tallone a colpire per prima il suolo dando l'impressione che sia stata tutta la pianta del piede ad appoggiare per terra; le braccia devono essere tenute lungo il corpo con i gomiti leggermente alzati per mantenere l'equilibrio e lo sguardo non deve essere rivolto verso i piedi ma in avanti verso la fine della discesa in modo tale da valutare le curve e gli ostacoli.

Effettuate passi piccoli e veloci; fate in modo che i muscoli siano rilassati cosi si adattano subito a qualsiasi tipo di superficie; ricordate che la forza di gravità vi attrae verso il basso pertanto sfruttate la sua forza per facilitare la discesa ma, per  evitare di cadere in avanti, è necessario rallentare e aumentare l'attrito con il suolo. Se seguirete questi accorgimenti correre in discesa risulterà più semplice, la spalla non subirà nessun contraccolpo e i quadricipiti lavoreranno tanto e se dovesse accadere di percepire un dolore alle costole o alla milza sarà sufficiente iperventilare per qualche minuto e tutto passerà rapidamente.

Per affrontare tratti in discesa, le scarpe da corsa devono essere comode, traspiranti, adeguate al peso corporeo di ogni persona e devono avere un buon sistema ammortizzante nel tallone ma fate attenzione a ciò che acquistate perchè durante la discesa il piede scivola in avanti da qualche millimetro fino ad un centimetro. Assicuratevi che le dita dei piedi non appoggino sul bordo della scarpa per evitare ematomi sotto la superficie dell'unghia, dunque optate per un modello che abbia un centimetro  di spazio tra la punta della scarpa e l'alluce.

La suola delle scarpe deve essere realizzata con una gomma più rinforzata per essere in grado di assorbire gli urti a cui il corridore andrà incontro passando da una salita ad una discesa e viceversa; deve avere una buona aderenza al suolo; deve avere una buona resistenza all'abrasione e sotto la suola ci devono essere delle profonde scolpiture per evitare scivoloni. La punta deve essere ben rinforzata per proteggere le dita dei piedi dagli urti contro le pietre e deve essere dotata di un collo del piede più alto del normale, per proteggere la caviglia durante la discesa. Correre in discesa diventerà un divertimento se fatto nel modo giusto.

Condividi l'articolo